L’ Ambasciatore a Radio Perché: tre punti per affrontare le sfide del futuro

Il nuovo Ambasciatore d’Italia in Cile, Dr. Mauro Battocchi, conversa con Radio Perché nell’arco della giornata di Aggiornamento e Formazione per Insegnanti d’Italiano LS in Cile. Convegno  che si è tenuto sabato 20 ottobre presso l’IIC (Istituto Italiano di Cultura). I docenti e direttori didattici  durante una giornata di lavoro  hanno affrontato il tema  della “rete” e insegnamento nel contesto delle nuove tecnologie.

Con una forma semplice, simpatica e incisiva l’Ambasciatore anticipa tre dei suoi punti di sviluppo che vanno dalla creazione di una collaborazione costante con le varie Istituzioni e con gli italiani residenti in Cile e  italo-cileni, all’affrontare e risolvere alcuni problemi che maggiormente li preoccupano. Tutto questo senza dimenticare la Cultura e la storia italiana che il prossimo anno vedranno Leonardo Da Vinci protagonista.

L’Ambasciatore Mauro Battocchi durante il suo intervento al convegno

La “ricetta” è semplice e nelle stesso tempo di grande forza: fare team, essere “rete“: “Possiamo fare tante cose insieme se saremo in grado di creare una grande rete non solo degli italiani  ma anche dei cileni che amano l’Italia, che possono darci una grande mano nel diffondere l’immagine che vogliamo dare dell’Italia cioè quella di un Paese moderno, avanzato e affascinante“, spiega l’ambasciatore nell’intervista.

La sinergia è il mezzo indispensabile per poter focalizzare, individuare e risolvere ció che preoccupa gli italiani nel loro quotidiano. Il tutto realizzato senza perdere lo spirito che accompagna tutti gli italiani: l’italianità, intesa come quell’insieme di valori, sentimenti, tradizioni, creatività e capacità che fanno dell’Italia un Paese unico al mondo.

Agregar un comentario

Su dirección de correo no se hará público. Los campos requeridos están marcados *