I giornali della colonia italiana in Cile: un patrimonio che scopriamo con il Prof. Pantalone Sergi

José Solari, a destra con il professor Pantalones Sergi, a sinistra e il direttore della radioxke Marco Maria Scotti

Ospite d’eccezione a @radioxke il professor Pantaleone Sergi, italiano, accademico e studioso di un fenomeno molto particolare: la migrazione italiana raccontata attraverso i giornali. Dopo l’Argentina e l’Uruguay è giunto in Cile per completare il suo studio sulla storia del giornalismo etnico italiano.

Professor Pantealeone Sergi

Il dato importante e curioso consiste nel fatto che gli italiani avevano la caratteristica di dar vita a “un giornale” ogni qual volta una colonia si radicava in un territorio. Secondo gli studi condotti dal professore, che si stanno materializzando un un saggio che presto vedrà la luce, questa caratteristica è tipica soprattutto, se non solamente, degli italiani. Il Cile rappresenta uno dei luoghi dove maggiormente si è verificato questo fenomeno, oseremmo dire, tutto italiano.

Il Professor Sergi con Claudio Massone, Presidente associazione Ligure e direttore di “Presenza”

In una intervista rilasciata alla nostra radio il Professore ha raccontato un caso quasi unico di un giornale che è esistito per ben 52 anni in Valparaíso e che quotidianamente ha testimoniato la storia degli italiani.: “L’Italia”. Diretto da Guglielmo Solari, ligure di Chiavari, rappresenta l’esempio più importante di giornalismo italo-cileno, le cui copie sono ancora perfettamente conservate nella Scuola Italiana di Valparaíso.

Testimone di questo incontro Jaime Solari, nipote dell’allora direttore del giornale, che ha raccontato alcuni aneddoti familiari attraverso cui si è vissuta la storia di questo quotidiano “Porteño” che è riuscito ad arrivare fino a noi. Fra i nostri ospiti anche Claudio Massone, Presidente dell’Associazione Ligure e Direttore del mensile Presenza.